How-to

Posizioniamo il palmare

Purtroppo i tecnici della Nissan non hanno previsto un alloggiamento ad hoc per il nostro caro palmare per cui occorre trovare un sistema che sia funzionale, di facile installazione, ergonomico, economico, esteticamente valido, che non rovini l’autovettura e, soprattutto, che non interferisca con la visuale del guidatore. Tutte caratteristiche non sempre ottenibili e, spesso, non conciliabili. Ad aggravare la situazione c’è la plancia della Qashqai che, essendo morbida, viene deformata anche da piccole pressioni più o meno permanenti.
Ho, quindi, sperimentato diverse soluzioni, talvolta modificando e adattando i vari prodotti presenti sul mercato. In questa panoramica, che sicuramente non vuole essere esaustiva, vorrei esporre i vantaggi e gli svantaggi delle possibilità sperimentate.
Generalmente il supporto/holder per PDA si compone di due parti: il supporto che si ancora all’autovettura tramite adesivi, viti, ventosa, incastri, ecc. e l’ holder che sostiene il palmare mediante incastro, piastra magnetica, a pressione, ecc. Le due parti vengono saldamente incastrate tra loro al momento dell’assemblaggio. Spesso, è presente la possibilità di far ruotare l’holder di almeno 90 gradi per posizionare il palmare orizzontalmente. Nel seguito non sono state prese in considerazione le soluzioni in cui si utilizza adesivo, colla, silicone, ecc. per attaccare il supporto alla plancia.
L’holder, (la parte a diretto contatto con il palmare) può essere di diverse tipologie, di seguito descritte.

Universale
Il palmare è sostenuto da alette laterali ,rivestite di gomma morbida, che lo “abbracciano”.
Vantaggi: utilizzabile con palmari di differenti dimensioni; economico.
Svantaggi: ingombrante, poco estetico, alcuni non permettono la rotazione, può mollare la presa del palmare con vibrazioni eccessive.

Su misura
Il palmare è sostenuto tramite un incastro specifico per un determinato modello di palmare.
Vantaggi: le dimensioni sono ridotte rispetto ai modelli universali, abbastanza gradevole esteticamente.
Svantaggi: alcuni non permettono la rotazione, costo maggiore, utilizzabile solo per il modello di palmare specifico.

Magnetico
Si compone di una piastra magnetica (fissata al supporto) e di una sottile piastra metallica da fissare al palmare tramite adesivo.
Vantaggi: dimensioni ridotte (non hanno alette sui bordi) per cui risulta esteticamente poco ingombrante, semplicità di sgancio del palmare, semplicità di rotazione.
Svantaggi: occorre attaccare la piastra metallica sul retro del palmare.

Entriamo nel vivo e guardiamo insieme le soluzioni sperimentate e, in particolare, le modalità di fissaggio del supporto all’autovettura.

Supporto autocostruito.