Curiosità

Il cruscotto trasparente

Le superfici vetrate nelle auto sono per forza di cose limitate. Anche se la posizione di guida elevata offerta dai Suv dà una sensazione di sicurezza e di controllo della strada, rimane il problema di vedere cosa avviene in basso, oltre le parti coperte da cruscotto e portiere. Un abitacolo trasparente permetterebbe l’addio alle manovre alla cieca per esempio durante le operazioni di parcheggio.
Un team di ingegneri giapponesi ha messo a punto un dispositivo che permette di “vedere” attraverso le parti solide dell’abitacolo che, coperte da un nuovo materiale retro-riflettente, diventa uno schermo che mostra ciò che avviene oltre di esso. In tale sistema, i componenti interni del veicolo, come le porte e il pavimento, sono virtualmente trasparenti, e i “punti ciechi” sono chiaramente visibili come se li osservassimo da un finestrino. Questa è una delle applicazioni pratiche proposte da Susumu Tachi dell’Università di Tokio e a questo link potrete vedere un interessante video sul funzionamento della tecnologia retro-reflective projection.
Non sappiamo ancora quando potremo vedere nelle nostre macchine questo dispositivo, per ora ci dobbiamo accontentare della retrocamera e del bip-bip dei sensori di parcheggio