I denti della Qashqai

tutto quello che volevate sapere sul restyling 2017 e che non avete mai osato chiedere

Moderatori: DAMICOSILVIO, GIAN0612

DAMICOSILVIO
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 7456
Iscritto il: giovedì 27 novembre 2014, 10:25
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: 1.5 dCi DPF euro5
Auto precedente: Fiat Punto
Colorazione: White Pearl Brilliant
Optional: Driver Assist + Pelle
Città: Pescara
Località: Pescara

Re: I denti della Qashqai

Messaggioda DAMICOSILVIO » sabato 13 gennaio 2018, 12:02

Ma si è chiarito a cosa servono! E' scritto nei post precedenti ...
Avatar utente
AndreaRap
qqNewUser
qqNewUser
Messaggi: 4
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 8:04
Status: aspirante
Versione Qashqai: N-Connect
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Opel
Colorazione: Silver
Città: Ancona

Re: I denti della Qashqai

Messaggioda AndreaRap » mercoledì 28 agosto 2019, 14:35

I "denti" sono chiamati "GENERATORI DI VORTICI" (in inglese, vortex generators, spesso indicati solo con l’abbreviazione “VG“). Vengono installati in campo aeronautico sulla parte superiore dell'ala per migliorarne la fluidodinamica come si evince sulla foto sottostante.

Immagine

In pratica i generatori di vortici sono dispositivi aerodinamici legati ai complessi fenomeni connessi allo strato limite (boundary layer, in inglese). Per strato limite si intende lo strato di fluido all’interno del quale avviene la transizione tra il flusso “indisturbato” ed il flusso che aderisce alla superficie. Questo flusso, per attrito ed adesione molecolare, tende a rallentare (con conseguente dissipazione di energia), realizzando condizioni non ottimali di scorrimento del fluido stesso.

I generatori di vortice agiscono sulla qualità del flusso e dello strato limite che investe una determinata superficie. Essi, infatti, compiono una autentica azione di “rimescolamento” dello strato limite “stanco”, energizzando, quindi, il flusso che investe la superficie interessata grazie, appunto, alla realizzazione di particolari e benefici vortici. Tali vortici si sviluppano longitudinalmente e si presentano come “riccioli” avvitati lungo il proprio asse longitudinale. L’intervento dei VG, dunque, previene o ritarda il distacco del flusso.

Vengono citati anche su questo articolo: https://europe.nissanstories.com/it-IT/releases/il-suono-del-silenzio
Avatar utente
Rocher62
qqPilot
qqPilot
Messaggi: 78
Iscritto il: martedì 14 maggio 2019, 8:14
Status: al volante
Versione Qashqai: Restyling 2017 N-Connecta
Auto precedente: Volvo
Colorazione: White Pearl Brilliant
Optional: Comfort Pack
Città: praga

Re: I denti della Qashqai

Messaggioda Rocher62 » mercoledì 28 agosto 2019, 17:39

Pure sul benzina
Bud
qqVeteran
qqVeteran
Messaggi: 445
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2018, 21:23
Status: aspirante
Versione Qashqai: N-Connect
Motore: QQ2017 - DCI 110 CV
Auto precedente: Mercedes Classe A
Colorazione: White Pearl Brilliant
Optional: Safety + Connect
Città: Ro

Re: I denti della Qashqai

Messaggioda Bud » mercoledì 28 agosto 2019, 20:01

Il restyling ha peggiorato il cx anche perché la calandra è meno inclinata della versione precedente: se le confrontate è abbastanza evidente, quindi concordo che abbiano trovato questa soluzione per tornare in pari a livelli accettabili.
Avatar utente
Formha
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 3683
Iscritto il: sabato 21 febbraio 2015, 16:34
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: QQ2014 - DIG-T 115
Auto precedente: Fiat
Colorazione: Kad New Grey
Città: Brindisi

Re: I denti della Qashqai

Messaggioda Formha » martedì 3 settembre 2019, 16:32

@ AndreaRap... grazie per link e chiarimento, anche dalle mie riminiscenze di quand'ero in aeronautica, ricordo che la ragione per cui si utilizzano (almeno in aeronautica sul dorso delle ali dei velivoli), è per evitare lo stallo dei flap o dell'ala (nel caso di piano mobile). In pratica, la portanza di un'ala è dovuta alla differenza di velocità del flusso d'aria fra estradosso e intradosso di quest'ultima, differenza che genera una pressione dal basso verso l'alto (o verso il basso nel caso delle scocche deportanti delle Formula1) e quindi "portanza" (o deportanza nel caso delle F1). Oltre un certo grado di inclinazione però, (come evincibile dallo schema grafico appunto), l'ala va in "stallo", ossia significa che non ha più portanza (per via delle turbolenze dovute all'incidenza e quindi all'interruzione del flusso su una delle parti) e del distacco dei filetti fluidi dalla superficie. In sostanza, i generatori di vortici tengono i flussi solidali alle superfici e ne impediscono l'interruzione.

Torna a “Qashqai 2017 Restyling in dettaglio”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti