Antenne aftermarket

Quello che ho montato sul mio QQ 2014

Moderatori: DAMICOSILVIO, GIAN0612

spondiaco
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 2851
Iscritto il: martedì 2 giugno 2015, 1:31
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Fiat Punto
Colorazione: Bianco
Optional: Safety + Connect
Città: La Spezia

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda spondiaco » domenica 30 aprile 2017, 21:17

Spiegazione stracompleta...complimenti davvero!!!
Avatar utente
Formha
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 3671
Iscritto il: sabato 21 febbraio 2015, 16:34
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: QQ2014 - DIG-T 115
Auto precedente: Fiat
Colorazione: Kad New Grey
Città: Brindisi

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda Formha » lunedì 1 maggio 2017, 11:33

Occorre però dire che anche le antenne a stilo "originali" montate sulle vetture sono "caricate", ossia in quei 30 cm di lunghezza, utilizzano uno sviluppo a spirale (per altro anche visibile sotto la spirale stabilizzatrice), per evitare di aver per esteso la lunghezza giusta necessaria per risuonare nelle frequenze d'utilizzo, (orientativamente gli 88-108 Mhz della FM e 174 - 240 MHz del DAB), ergo son già di loro leggermente penalizzate rispetto a ciò che richiederebbe la teoria. Certo, con le SharkFin e la disposizione a solenoide su piastra ramata, la penalizzazione è ancor un pelo maggiore e indubbiamente qualche Db va perso, ma alla resa dei conti non vi è un'enorme differenza di resa, perlomeno in FM (e lo dico per mia esperienza diretta fatta con la sostituzione), mentre nel DAB essendo a frequenza più alta la penalizzazione è maggiore.

Và detto per completezza che alla fine parliamo pur sempre di sistemi riceventi, dove ossia anche operando con lunghezze (estese o caricate) non esattamente consoni a risuonare su quanto richiesto dalle frequenze operative, alla fine non si fa comunque danno, ...diverso sarebbe il discorso se si trattase di sistemi di rice-trasmissione, dove le onde stazionarie ricavate da una lunghezza non opportuna, potrebbero finire per danneggiare in trasmissione lo stadio finale. Per cui alla fine, va bene così e possiamo goderci comunque la bella estetica di un'antenna carenata come la sharkfin...
lapaca
qqVeteran
qqVeteran
Messaggi: 458
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 19:35
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Nissan
Colorazione: Black Metallic
Optional: Safety + Connect
Città: CUNEO
Località: Cuneo

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda lapaca » lunedì 1 maggio 2017, 12:15

La carica non è quella che si vede a spirale, la carica è una bobina di avvolgimento posta solitamente alla base di un'antenna che si vuole ridurre, al max in centro stilo.
Quindi abbiamo una sezione esterna ed una sezione a bobina.

La spirale che si vede attorno alle antenne, sia per le sole ricettive che quelle che vengono usate anche in tx, servono a ridurre l'effetto fading, ovvero qsb, al secolo un segnale si alza e abbassa per propagazione o distanza.

Quello che è importante, non credere al negoziante che decanta guadagni in db da miracoli...anzi negli U.S.A. era pure vietato fare pubblicità sui guadagni delle antenne quali appunto truffe.
Avatar utente
Fred60
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 641
Iscritto il: sabato 19 dicembre 2015, 21:32
Status: aspirante
Versione Qashqai: Acenta
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Ford Focus
Città: Como

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda Fred60 » lunedì 1 maggio 2017, 12:29

.... vero !!!
Se poi andate a parlare con i cinesi, vi diranno che le loro antenne hanno guadagni tali da captare i segnali delle stazioni orbitanti intorno alla Terra !!! :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
Formha
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 3671
Iscritto il: sabato 21 febbraio 2015, 16:34
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: QQ2014 - DIG-T 115
Auto precedente: Fiat
Colorazione: Kad New Grey
Città: Brindisi

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda Formha » lunedì 1 maggio 2017, 15:59

La costruzione di un'antenna verticale caricata, può esser del tipo "a carico distribuito" o "a bobina", dipende dalla tipologia di utilizzo e dalla efficenza che si vuol ottenere a quella determinata frequenza.

Nel caso dell'antenna da autoradio come quella sulle nostre QQ, (ma anche su altri modelli del resto), non è del tipo "a bobina" (usualmente a 1/3 della base), ma "a carico distribuito", ossia ottenuto avvolgendo a spirale un cavo lungo circa 1/4 d'onda per tutta la lunghezza del supporto.

Da notare che lo spazio fra una spira e l'altra è di un valore ben preciso, solitamente una frazione della lunghezza d'onda per impedire che le spire troppo ravvicinate possano creare accoppiamento ed esser viste così come un filo unico della stessa altezza del monopolo. ;-)
lapaca
qqVeteran
qqVeteran
Messaggi: 458
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 19:35
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Nissan
Colorazione: Black Metallic
Optional: Safety + Connect
Città: CUNEO
Località: Cuneo

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda lapaca » martedì 2 maggio 2017, 16:08

I miei studi e scuole di TLC, oltre che ex C.B. da ragazzino e Radioamatore dal 1980, sono specialista in Telecomunicazioni militari della Marina, mi hanno posto una cartacea e materiale conoscenza delle antenne di vario genere.
La più lunga che ho usato, un dipolo di 3.000 metri sotto l'acqua nelle VLF.
Non ho mai fatto ne l'elettrauto, ne l'antennista TV, i quali a volte ne sparano di belle grandi...ma sicuramente ne sanno più di me, con 3 anni di CFP magari... :roll: :lol:

Cmq, per non di meno, chi vuole sapere quanto deve essere un'antenna da stereo auto, come lunghezza fisica, la formula è
300.000 diviso i megaherz e si trova la lunghezza d'onda...
in pratica se l'autoradio va da 88 a 108 e tenendo un centro banda su 100 mhz...
300.000:100 = 300 cm. (3 metri) Questa è la lunghezza peccando in più e meno che deve avere.
Poi se 2 metri sono bobinate, male elettricamente, ed 1 metro esteso, sono problematiche di praticità ed estetica.
Le antenne da 50 cm. sono 1/6 del dovuto, più si accorciano come sottomultipli peggio è.
Poi inficia la polarizzazione di chi trasmette.
Ponendo ad esempio materiale una croce, o i binari del treno, se chi trasmette va in orizzontale, una antenna verticale ha il punto max ricettivo di cattura nel punto centrale della croce, asta verticale ricevitore e orizzontale trasmettitore, o viceversa...
quindi minimo di vero trasferimento caduta di segnale utile...

Se le due antenne sono in orizzontale o verticale, effetto in qualsiasi posizione a binari del treno, esse si guardano sempre, ottenendo il max del trasferimento della radio elettricità da asse ad asse.

Per ovviare l'effetto propagativo causato dalla morfologia del territorio, a lunga distanza, un segnale parte verticale, dopo l'orizzonte con i salti nella troposfera, lo rendono anche orizzontale, si usano le polarizzazione incrociate, antenne con elementi verticali e orizzontali abbinati...

Di notte, i segnali irradiati sono due, uno viaggia terra/tropo/terra etc., l'altro segue il terreno...per tal motivo i segnali sono più forti della stessa stazione emittente.

Se il mezzo mobile è in movimento, rispetto alla stazione emittente, l'area di cattura, per ovviare al fading è il filetto avvolto attorno la parte centrale, solo in un caso può essere di aiuto alla estensione, PER RACCORDO TRA PUNTI DI CAMBIO FREQUENZA, su antenne nate per le HF radioamatoriali, in Australia, su mezzi mobili, le Outbacker, per coprire notevoli distanze tra fattorie e mezzi mobili, ma neanche efficiente comunque, leggasi un caso.
OB8TRI_1.jpg


Vado a prendere un meritato caffè.

P.S. Domani o dopo domani mi arriva la pinna di squalo, vedo come è e nel caso, avendo analizzatori di antenna, vedo se lasciarla così o modificarla internamente.
Questa è l'antenna para simil filetto esterno elicoidale.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
Fred60
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 641
Iscritto il: sabato 19 dicembre 2015, 21:32
Status: aspirante
Versione Qashqai: Acenta
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Ford Focus
Città: Como

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda Fred60 » martedì 2 maggio 2017, 18:53

... io invece mi son sempre dedicato alle antenne wifi autocostruite e, modestamente, qualche lavoro mi è stato anche pubblicato su siti internazionali.
A tal proposito, se si riuscisse a trovare qualche buon\ottimo progetto da effettuare su pcb, si potrebbe provare a stamparne una in sostituzione di quella originale della pinna di squalo ;)
lapaca
qqVeteran
qqVeteran
Messaggi: 458
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 19:35
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Nissan
Colorazione: Black Metallic
Optional: Safety + Connect
Città: CUNEO
Località: Cuneo

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda lapaca » mercoledì 3 maggio 2017, 20:04

Allora arrivata e montata.
UNA CIOFEGA ASSOLUTA la SHARK...nera.
Misurata la potenzialità con un analizzatore di antenna, perde in loss almeno il 50% della sua di fabbrica di 30 cm.
Ho voluto attaccarla lo stesso, CVD, perde su almeno il 60% della banda 88/108.
Dove era 10 db ora è 5 dove 5 ora è 0.

Una nota, metterò le foto cmq domani, lo stilo è rappresentato da una basetta interna di vetronite, filamento incollato di circa 20 cm scarsi, a rettangoli.
La basetta di vetronite E' MESSA IN ORIZZONTALE...altra ignoranza totale.

Non solo è un carico fittizio, poi in polarizzazione orizzontale riceve ancora di meno fisicamente, le FM libere vanno in dipoli VERTICALI...

Costo 19 euro, persi, la tengo qualche tempo, per vedere cosa farebbe, poi ne ordino una seconda e la modifico, difatti toccando col dito la vite, aumenta il segnale, ovvio faccio da antenna, prova che meno di 30/50 cm. non sono antenne QUALUNQUE MARCA E TIPO...

Penso che farò una seconda basetta in vetronite e ci metto a zig zag almeno 50 cm. di filo, poi la incollo dietro in verticale...con la sua orizzontale e questa aggiunta saldata, alla rondella comune, almeno ho due ricettività su due polarizzazioni, e l'area di cattura aumenta.

Lasciate perdere le SHARK...è un vero bluff.
federiQQ
qqPilot
qqPilot
Messaggi: 79
Iscritto il: domenica 28 agosto 2016, 21:06
Status: al volante
Versione Qashqai: 360
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Peugeot
Colorazione: Kad New Grey
Optional: Safety + Connect
Città: Padova

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda federiQQ » giovedì 4 maggio 2017, 17:59

Io ho comprato ed installato questa antenna, ne son molto soddisfatto per ricezione /estetica / qualità / prezzo

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B015AAZ1Z ... enna+shark
(Grey Kad)
Non l ho fissata con l adesivo 3m in dotazione, ma dentro gli ho posizionato e siliconato 3 calamite a filo plastica (2 nella parte davanti e 1 dietro) dopo di che l'ho posizionata con presa molto efficace.
Ad oggi con tutte le intemperie, e velocità autostrada sostenuta, non si è spostata di 1 mm.

Ricezione e funzionamento tutto come prima.
Esteticamente, una meraviglia.
spondiaco
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 2851
Iscritto il: martedì 2 giugno 2015, 1:31
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Fiat Punto
Colorazione: Bianco
Optional: Safety + Connect
Città: La Spezia

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda spondiaco » giovedì 4 maggio 2017, 21:16

Ricezione DAB?
Avatar utente
LifeonMars?
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 1326
Iscritto il: lunedì 2 novembre 2015, 23:06
Status: al volante
Versione Qashqai: Acenta
Motore: QQ2014 - dCi 130 cv Xtronic
Auto precedente: Toyota Corolla
Colorazione: Black Metallic
Optional: Safety + Connect
Città: Pavia

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda LifeonMars? » giovedì 4 maggio 2017, 22:00

non so se è perché vivo in pianura e i segnali radio arrivano forti senza trovare particolari ostacoli orografici, ma io ascolto la radio esclusivamente in DAB, e l'antenna shark fin ce l'ho da quasi due anni, e non ho mai avuto problemi di ricezione, indipendentemente dal non sapere la perdita rispetto all'antenna originale. altrimenti l'avrei già buttata nel cassonetto.
Immagine
federiQQ
qqPilot
qqPilot
Messaggi: 79
Iscritto il: domenica 28 agosto 2016, 21:06
Status: al volante
Versione Qashqai: 360
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Peugeot
Colorazione: Kad New Grey
Optional: Safety + Connect
Città: Padova

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda federiQQ » venerdì 5 maggio 2017, 9:23

spondiaco ha scritto:Ricezione DAB?


Uguale all'originale. Ho provato varie frequenze radio e tutto ok.
Anche io vivo in pianura.
Le stazioni che maggiormente ascolto sono deejay (dab) e 105 (non ancora dab purtroppo)

Sembra una antenna uscita di serie con l'auto.
Avatar utente
Formha
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 3671
Iscritto il: sabato 21 febbraio 2015, 16:34
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: QQ2014 - DIG-T 115
Auto precedente: Fiat
Colorazione: Kad New Grey
Città: Brindisi

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda Formha » venerdì 5 maggio 2017, 12:11

lapaca ha scritto:I miei studi e scuole di TLC, oltre che ex C.B. da ragazzino e Radioamatore dal 1980, sono specialista in Telecomunicazioni militari della Marina, mi hanno posto una cartacea e materiale conoscenza delle antenne di vario genere.
La più lunga che ho usato, un dipolo di 3.000 metri sotto l'acqua nelle VLF.
Non ho mai fatto ne l'elettrauto, ne l'antennista TV, i quali a volte ne sparano di belle grandi...ma sicuramente ne sanno più di me, con 3 anni di CFP magari... :roll: :lol: (...)

Guarda, :-) con me sfondi una porta aperta, perchè parli con uno che oltre ad esser anche Perito in Telecomunicazioni, in Aeronautica Militare ha fatto l' MRM (Marconista Radio Meccanico) alla sala apparati del controllo del traffico Aereo di Brindisi (III° RIV, Regione Informazioni Volo) ed è cresciuto (nel senso che era anche la mia cameretta : Chessygrin : ) nella stazione radio di suo padre (nominativo I7LVI, uno dei primi radioamatori di Br. cofondatore della sede ARI locale quando ancora la CB era ancora agli albori) e successivamente ha conseguito anche la patente. I dipoli autocostruiti per i Dx ho iniziato a realizzarli da piccolissimo, dando una mano a mio padre che gli usava per i 20,40 e 80mt. HF etc.. Ehhh, bei tempi quelli! :alright:

Comunque tornando alle ben più "umili" autoradio e relative antenne, trattasi sempre di progetti a carico distribuito, per rendersene conto basta "squoiarne" una, io lo feci molti anni fa per cercar di vedere se era riparabile lo stilo della precedente auto di mia moglie.

C.ca le Sharkfin e le loro perdite, non saranno sicuramente tutte uguali, ma dalla mia e relativa esperienza posso dire che si, come detto qualcosa perde in FM, ma non così tanto, prima di installarla ho fatto un bel pò di test comparativi con l'originale e ne valeva la pena. Tutt'altro discorso invece sulle frequenze del DAB... non sempre va bene... anzi, tutt'altro.
fintorebus
qqPilot
qqPilot
Messaggi: 91
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 19:56
Status: al volante
Versione Qashqai: 360
Motore: 1.6 dCi 130cv 2WD
Auto precedente: Skoda
Colorazione: Nero
Città: trento

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda fintorebus » venerdì 5 maggio 2017, 18:25

Da tempo sono molto tentato di sostituire l'antenna originale ma avendo già problemi di ricezione dab allora non è il caso di peggiorare ulteriormente anche di poco la ricezione, meglio rinunciare seppure con dispiacere.
lapaca
qqVeteran
qqVeteran
Messaggi: 458
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 19:35
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Nissan
Colorazione: Black Metallic
Optional: Safety + Connect
Città: CUNEO
Località: Cuneo

Re: Antenne aftermarket

Messaggioda lapaca » domenica 7 maggio 2017, 12:44

Riflessione:

Le antenne aftermarket, non sono ne certificate ne omologate, al più adattate e non originali.
Ho letto di levigamenti per renderle aderenti al tetto, la mia appoggia bene nel triangolo dell'adesivo a prua, poi per il bordo retro, ai fianchi noto 1 mm di vuoto, non per tutta la parte.
Tiene lo stesso...

Tuttavia, nelle bobine delle antenne, specialmente quelle sposte alle intemperie, si lascia un foro di drenaggio umidità, eventuale acqua piovana filtrata, evitandone che l'aria umida diventi condensa e arrugginisca piastre, cavetti e bulloncini.
tale forellino è sotto, per evitare che acqua entri da sopra, ma che esca eventualmente.

O si rende sotto vuoto ed isolato al 1000X100 tutto, ma probabilmente con le temperature si appanna dentro...

Quindi, le shark con il millimetro di aria tra virgolette sotto, se tiene bene con l'85% del resto, non è un male, anzi, rimane più aria che asciuga, acqua che non ristagna, tutto entra e nel caso esce di liquidi, condensa, meno ristagni e ruggine e fanghetto nel tempo.
Non credo che una aderenza home made sia a livelli di coibentazione e sottovuoto reali...

Riflettete bene quindi...di sicuro chi installa antenne o le costruisce, ha ben capito il mio discorso e vede tali drenaggi o i sottovuoti totali nelle antenne.

Torna a “Accessori, Optional e Tuning”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 20 ospiti