QQ d'importazione - consigli

Tutto quello che volevate sapere sul Next Generation Qashqai e che non avete mai osato chiedere.

Moderatori: DAMICOSILVIO, GIAN0612

Giacomo85Gubbio
qqJunior
qqJunior
Messaggi: 30
Iscritto il: martedì 26 gennaio 2016, 0:40
Status: al volante
Versione Qashqai: Premier Limited Edition
Motore: QQ2017 - DIG-T 115CV
Auto precedente: Opel Corsa
Colorazione: Black Metallic
Città: Gubbio

MACCHINA PRESA

Messaggioda Giacomo85Gubbio » mercoledì 10 febbraio 2016, 20:01

Finalmente sono rientrato con la mia QQ tekna 1.6 4wd... che dire macchina stupenda ne sono completamente innamorato... ripresa più che ottima per la dimensione e il peso dell'auto ... rapporti delle marce sono molto corte...velocità max raggiunta 190 km/ :-D :-D .... difficile stare sotto i 100 km/h prende il gas che è una bellezza e riguardo i consumi non sono poi così cattivi in autostrada ad una velocita di 120 130 km h 5,7 l /100 km mentre in usciti dall' autostrada sono arrivato a 5,5 con velocità intorno ai 90 70... sopra i 100 km h orari l aria da un po fastidio e si sente molto nell abitacolo... per il resto per me è il Top!
Ho notato solo una piccola cosa che non so se sia normale o meno...
Quando mi sono fermato al casello autostradale per pagare abbassando il finestrino sentivo un rumore come un ticchettio continuo e ripetitivo... pensavo fosse un auto dietro invece poi scendendo con macchina ferma al minimo questo ticchettio continua come se fosse il catalittico o qualcos altro ho notato anche poco dopo averla spenta qualche volta lo fa... ne sapete nulla voi? ho pensato pure al Fap che non ho esperienze precedenti... Comunque tornando da Ostia fino a Gubbio (pg) io non mi sono accorto se il Fap si sia rigenerato o meno... Grazie come sempre a tt voi...
Avatar utente
Nilo2014
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 1426
Iscritto il: venerdì 21 marzo 2014, 22:11
Status: Ex
Versione Qashqai: Tekna
Motore: QQ2017 - CCI 130 CV 4WD
Auto precedente: Renault Megane
Colorazione: Kad New Grey
Optional: Driver Assist + Pelle
Città: Monza

Re: QQ d'importazione - consigli

Messaggioda Nilo2014 » mercoledì 10 febbraio 2016, 22:15

io come ti ho detto ho Tekna 4WD dello stesso periodo della tua.

1) per verificare se è un premier edition, dovresti avere una targhetta posizionata davanti al cambio con un numero di serie....se non c'è è un allestimento Tekna con interni tipo "premier edition" e cioè sedili chiari alcantara e cielo vettura scuro (la mia è esattamente al contrario sedili pelle nera - optional - con cielo chiaro). In italia la mia configurazione era ed è l'unica disponibile...all'estero, come al solito (e parlo persino della Polonia) era possibile avere come optional il tuo allestimento interno (questo lo so perché me lo hanno proposto).
Secondo me si sbaglia che dice che è una Premier edition, perché non ha nessuna finitura cromata come il baffo anteriore e le cromature sulle portiere (comunque la targhetta è decisiva)
2) il sedile guidatore deve essere con comando elettrico; ho visto dalle foto che sono riscaldati quindi dovrebbero essere elettrici
3) la cromatura anteriore scura sarà fatta con plastidip o semplicemente verniciata in carrozzeria...se è così non graffiarlo perché ti riesce la cromatura sottostante.
4) se è 4WD come già è stato detto, DEVI avere il comando a pulsante sulla parte sinistra sotto il volante (la tua sicuramente non arriva dalla Russia perché loro hanno il comando a rotella posizionato vicino al cambio - come per l' XTrail per intenderci, ed in più hanno il clima posteriore che nella tua non vedo)
5) prova a vedere se hai il comando che sbrina il vetro anteriore (all'estero era possibile averlo - io lo avevo ordinato). se c'è lo trovi sopra il tasto per sbrinare il lunotto posteriore.
6) prova a verificare quale aggiornamento monta il tuo connect con la manovra della "cassaforte" :mrgreen: ......una cosa è certa, essendo passati i due anni, gli aggiornamenti delle applicazioni li dovrai pagare (io non le ho mai usate perché inutili in un auto...almeno quelle che danno di default).
7) visto che non conosci la storia dell'auto io fossi in te farei un'estensione garanzia oltre il terzo anno per i successivi due (600,00 euro)...io la farò per la mia, che ho sotto il sedere da due anni, visti i problemini grandi e piccoli....per la cronaca oggi e per la prossima settimana girerò con un Pulsar Tekna 1.5 TD bianco perla che vi assicura non sfigura per nulla con la nostra......e che ripresa !
albyMilano
qqNewUser
qqNewUser
Messaggi: 5
Iscritto il: martedì 8 marzo 2016, 3:03
Status: al volante
Versione Qashqai: 360
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Citroen Xara
Colorazione: White Pearl Brilliant
Optional: Safety + Connect
Città: Milano

Re: QQ d'importazione - consigli

Messaggioda albyMilano » lunedì 21 marzo 2016, 16:35

Ho comprato il mio 360 da un multimarche in zona Busto Arsizio...Arriva dalla Polonia,ma prendendone molti ne ho visti anche spagnoli.
Per l Iva basta farsi dare l'F24 dove si controlla con il numero di telaio se è stata pagata correttamente.
Io ho risparmiato circa 4000€
Se vi serve info su dove l ho comprata contattate mi
L unica cosa differente i tappetini non originali...
X il resto tutto perfetto
Popix
qqNewUser
qqNewUser
Messaggi: 7
Iscritto il: venerdì 29 gennaio 2016, 17:47
Status: aspirante
Versione Qashqai: Restyling 2017 N-Connecta
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Toyota
Città: Sondrio

Re: QQ d'importazione - consigli

Messaggioda Popix » martedì 22 marzo 2016, 12:37

Come riconosci la provenienza?
theuniversal
qqNewUser
qqNewUser
Messaggi: 18
Iscritto il: lunedì 10 agosto 2015, 15:12
Status: al volante
Versione Qashqai: Acenta
Motore: QQ2014 - dCi 110 euro 6
Auto precedente: Fiat Punto
Colorazione: White Pearl Brilliant
Optional: Safety + Connect
Città: Torino

Re: QQ d'importazione - consigli

Messaggioda theuniversal » sabato 26 marzo 2016, 17:30

La mia è km0 e la provenienza è scritta sul libretto
Avatar utente
ardavide
qqPilot
qqPilot
Messaggi: 50
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2016, 22:16
Status: al volante
Versione Qashqai: 360
Motore: 1.6 dCi 130cv 4WD
Auto precedente: Mazda 2
Colorazione: Dark Metal Grey
Città: arezzo

Re: MACCHINA PRESA

Messaggioda ardavide » lunedì 28 marzo 2016, 9:27

Giacomo85Gubbio ha scritto:Finalmente sono rientrato con la mia QQ tekna 1.6 4wd... che dire macchina stupenda ne sono completamente innamorato... ripresa più che ottima per la dimensione e il peso dell'auto ... rapporti delle marce sono molto corte...velocità max raggiunta 190 km/ :-D :-D .... difficile stare sotto i 100 km/h prende il gas che è una bellezza e riguardo i consumi non sono poi così cattivi in autostrada ad una velocita di 120 130 km h 5,7 l /100 km mentre in usciti dall' autostrada sono arrivato a 5,5 con velocità intorno ai 90 70... sopra i 100 km h orari l aria da un po fastidio e si sente molto nell abitacolo... per il resto per me è il Top!
Ho notato solo una piccola cosa che non so se sia normale o meno...
Quando mi sono fermato al casello autostradale per pagare abbassando il finestrino sentivo un rumore come un ticchettio continuo e ripetitivo... pensavo fosse un auto dietro invece poi scendendo con macchina ferma al minimo questo ticchettio continua come se fosse il catalittico o qualcos altro ho notato anche poco dopo averla spenta qualche volta lo fa... ne sapete nulla voi? ho pensato pure al Fap che non ho esperienze precedenti... Comunque tornando da Ostia fino a Gubbio (pg) io non mi sono accorto se il Fap si sia rigenerato o meno... Grazie come sempre a tt voi...



credo che hai sbagliato sezione del forum....comunque dovrebbe essere il fap.....sopratutto se al minimo la macchina sta leggermente più su di giri
MI BASTA UN'ATTIMO, UN PICCOLO ISTANTE, PER POTER OSSERVARE CON GLI OCCHI DEL LUPO CHE VIVE IN ME LA BELLEZZA DEL MONDO SELVAGGIO
Giacomo85Gubbio
qqJunior
qqJunior
Messaggi: 30
Iscritto il: martedì 26 gennaio 2016, 0:40
Status: al volante
Versione Qashqai: Premier Limited Edition
Motore: QQ2017 - DIG-T 115CV
Auto precedente: Opel Corsa
Colorazione: Black Metallic
Città: Gubbio

Re: QQ d'importazione - consigli

Messaggioda Giacomo85Gubbio » martedì 3 maggio 2016, 14:59

non so la mia macchina ogni volta che la utilizzo e scendo da essa sento da sotto il motore dei ticchetti come i catalittici dei scooter quando scendevi che lo spegnevi... tipo la ceramica al suo interno... cmq su di giri non ci sta mai tranne quando accendo lo sbrinamento del vetro anteriore ... il minimo sale fino a 1100giri ... non mi sono mai accorto nemmeno quando fa la rigenerazione...
cashcai83
qqNewUser
qqNewUser
Messaggi: 22
Iscritto il: martedì 16 agosto 2016, 15:04
Versione Qashqai: N-Tec
Motore: QQ2014 - DIG-T 115
Auto precedente: Renault Twingo
Colorazione: Dark Metal Grey
Città: Milano

Re: QQ d'importazione - consigli

Messaggioda cashcai83 » mercoledì 17 agosto 2016, 12:28

Ciao a tutti, come vi trovate con il Qashqai di importazione? Particolari problemi rilevati o da controllare al momento dell acquisto?
Fabrych
qqNewUser
qqNewUser
Messaggi: 3
Iscritto il: domenica 6 novembre 2016, 11:46
Status: aspirante
Versione Qashqai: Visia +2
Auto precedente: Lancia
Città: Zurigo

Re: QQ d'importazione - consigli

Messaggioda Fabrych » giovedì 10 novembre 2016, 17:25

Salve a tutti ragazzi,sto acquistando una 1.6 tekna dig t Ottobre 2015 ha 10.700 al prezzo di 24000 € è un buon prezzo ?? A cosa dovrei star attento secondo voi?? Grazie 1000
Francy021
qqNewUser
qqNewUser
Messaggi: 3
Iscritto il: domenica 6 novembre 2016, 22:39
Status: aspirante
Versione Qashqai: 360
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Citroen C4
Città: Udine

Re: QQ d'importazione - consigli

Messaggioda Francy021 » giovedì 17 novembre 2016, 20:06

Stavo guardando pure io i QQ d'importazione.... e alcuni ne approfittano.....
spesso ci marciano con questi QQ..... versioni sbagliate, accessori inesistenti.....

Per nn parlare di coloro che ti propongono i famosi finanziamenti all inclusive..... paghi la macchina 1500 euro in meno rispetto al prezzo che chiederebbero normalmente e dopo 4 anni vai a pagare la macchina 4/5000 euro in più.....
mariobyt
qqNewUser
qqNewUser
Messaggi: 26
Iscritto il: giovedì 17 novembre 2016, 10:05
Status: aspirante
Versione Qashqai: 360
Motore: QQ2014 - DIG-T 115 Xtronic
Auto precedente: Fiat
Colorazione: White Pearl Brilliant
Optional: Safety + Connect
Città: Torino

Re: QQ d'importazione - consigli

Messaggioda mariobyt » martedì 27 dicembre 2016, 14:18

Scusate, ma prima di comprare un'auto di importazione con tutti i rischi connessi, avete mai provato a farvi fare un preventivo su un'auto ufficiale? Con i vari sconti che comunque fanno ?
Dream75
qqNewUser
qqNewUser
Messaggi: 4
Iscritto il: venerdì 5 marzo 2021, 11:04
Status: in attesa
Versione Qashqai: Restyling 2017 Tekna
Motore: QQ2017 - DCI 130 CV2WD
Auto precedente: Opel
Colorazione: Dark Metal Grey
Città: Monza Brianza

Re: QQ d'importazione - consigli

Messaggioda Dream75 » venerdì 12 marzo 2021, 11:20

Prima di entrare nel merito del problema e delle possibili contromisure da adottare per non cadere vittima di “truffe”, scrivo questo post per chiarire e capire cos’è un’auto d’importazione. Ho letto tante informazioni sul forum ma alcune non del tutto esatte o fuorvianti. Mi occupo di fisco e finanza e l’argomento l’ho affrontato diverse volte anche con articoli dedicati.
Si tratta di automobili immatricolate in un paese estero (prendiamo in considerazione quelli facenti parte della UE), che vengono acquistate o da un commerciante di auto o direttamente dal cliente finale per essere importate in Italia e qui immatricolate di nuovo.
La distinzione da fare è quella relativamente alla condizione dell’auto, se si tratta di un veicolo nuovo o usato. Riguardo alle compravendite nell’ambito della UE, è considerata nuova non soltanto una vettura mai immatricolata, ma rientra nella categoria anche l’auto che ha percorso meno di 6.000 chilometri ed è stata ceduta entro sei mesi dalla prima immatricolazione. Per usato si intende invece il veicolo che è stato già immatricolato da almeno sei mesi e che ha percorso oltre 6.000 chilometri. Il distinguo è importante perché varia la documentazione da presentare all’atto della richiesta di immatricolazione in Italia.
Altra precisazione da fare: le Case costruttrici adeguano le proprie vetture in base alle peculiarità e normative dei Paesi nei quali vengono commercializzate. Non è raro che a parità di marca e modello un’automobile presenti allestimenti e dotazioni differenti rispetto alle versioni commercializzate in Italia. Per ovviare a questo “inconveniente” è sufficiente configurare e/o analizzare sul sito della Casa costruttrice del paese di origine dell’auto che allestimenti sono configurabili e disponibili. Grazie allo strumento di Google non ci sono problemi nel visualizzare la pagina internet direttamente in italiano. In quella sede ci si renderà conto che, medesimo veicolo, medesimo allestimento, rispetto all’Italia, di listino, potrebbe costare 4/5 mila Euro in meno oltre, la dove possibile, il vantaggio nel tasso di cambio con una valuta diversa dall’Euro (esempio, un’auto prodotta in Russia può portare a dei notevoli risparmi, perché il valore del rublo (la moneta russa) è in notevole diminuzione nei confronti dell’euro).
Verificato questo, se la parte venditrice è onesta vi comunica senza problemi da quale Paese arriverà l’auto, potrete controllare ed inserire sul contratto di acquisto tutti gli optional e dotazioni che dovrà avere il veicolo. Se vi trovate dinanzi un serio professionista non avrà alcun problema ad indicare tutte le dotazioni oltre che un vago modello o allestimento dell’auto.
Se si acquista un’auto nuova da un Paese UE l’Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) deve essere corrisposta nella nazione di destinazione (Italia). Nel paese d’origine viene pagato solo l’imponibile e si riceve la fattura, che andrà integrata versando il 22% d’imposta tramite F24 all’Agenzia delle Entrate con uno specifico codice tributo. L’IVA va pagata entro 10 giorni dal perfezionamento dell’acquisto. Per le auto usate invece l’IVA è inclusa nel prezzo di vendita e nessun adempimento in merito è previsto una volta immatricolata l’auto nel Paese di destinazione. In sostanza se si acquista un’auto usata, si paga l’IVA nel paese d’origine e questa sarà inclusa direttamente nel prezzo d’acquisto. Se l’acquisto è effettuato da un privato non dovrai versare l’IVA, né in Italia né all’estero.
Ogni auto acquistata all’estero per potere essere immatricolata in Italia deve essere corredata da una specifica documentazione. La mancanza o la difformità nella documentazione può tradursi in esborsi non previsti o peggio nell’impossibilità di immatricolare la vettura. Per le auto nuove sono necessari l’atto di vendita con firma del venditore autenticata e bollo, la dichiarazione di conformità (Certificato di conformità europeo) e la fattura di vendita che attesti la proprietà del mezzo. Per le auto usate è ovviamente richiesta la carta di circolazione estera.
La vettura importata deve essere immatricolata entro 30 giorni ed entro ulteriori 60 giorni essere iscritta al PRA. La via più breve è quella di rivolgersi allo Sportello Telematico dell’Automobilista presso le unità territoriali ACI, Motorizzazione, delegazioni ACI e studi di consulenza abilitati.
Nonostante le norme ed i controlli previsti, purtroppo ci sono molti disonesti che “barano”, evadendo l’IVA su auto d’importazione grazie ad una serie di stratagemmi illeciti.
E a rischiare non è solo il venditore disonesto perché con il giochetto dei “falsi privati”, con il quale si dichiara falsamente che il cliente si è recato di persona a comprare all’ estero, anche l’ignaro automobilista si trova coinvolto in un procedimento penale (ed è esclusivamente questo il caso in cui resta coinvolto l’acquirente italiano).
Gli importatori onesti saranno loro per primi che vi forniranno da visionare tutta la documentazione della vettura incluso l’F24 con il quale è stato assolto l’obbligo dell’IVA (che deve contenere il numero di telaio dell’auto).
Una ulteriore utile precauzione è quella di non firmare dichiarazioni e documenti dei quali non se ne capisce la necessità, soprattutto se redatti in lingua estera. E’ sempre preferibile che il venditore intesti l’auto alla sua azienda e poi effettui il passaggio di proprietà al cliente finale. La stragrande maggioranza di importatori di auto fanno proprio così, con assoluta trasparenza.
Ho letto spesso qui sul forum l’esempio che se l’importatore doveva versare 5.000 Euro di IVA, ne versa solo 500,00 e poi “falsifica” il modello F24 aggiungendo uno zero alla cifra versata. In primis, non so se avete mai visto la quietanza di un modello F24 è molto difficile andare ad inserire, ad esempio uno zero su una quietanza. Se riesco provo ad inserire un estratto del rigo proprio del versamento IVA, è quasi impossibile aggiungere cifre o camuffarle senza che si noti in modo evidente la modifica.

Ma ammesso che ci troviamo davanti al mago delle contraffazioni, appurato che l’auto risulta importata dalla concessionaria, appurato che l’acquirente ha ricevuto come “prova” che tutto è stato fatto “correttamente” con la consegna del modello F24 (contraffatto) qualora si aprisse un’indagine perché a distanza di anni (massimo entro 5 anni l’Agenzia delle Entrate può eseguire tutti i controlli del caso) risultasse un mancato versamento IVA, di certo, mostrando il modello F24 ricevuto all’atto dell’acquisto, l’acquirente è sollevato da ogni responsabilità. Per quale motivo? Perché attualmente non esiste alcun mezzo messo a disposizione dall’amministrazione finanziaria con il quale un soggetto possa verificare l’autenticità di un modello F24, quindi non lo si può accusare di negligenza o di comune accordo con la parte venditrice poiché anch’esso vittima della “truffa”. Il soggetto privato che non risulta da nessun documento aver importato lui stesso il veicolo è sollevato da responsabilità personali e di certo non può attivarsi in veste di “investigatore” piuttosto che di “finanziere” e capire se il modello F24 che gli è stato fornito in realtà era un falso.
Detto questo, a volte sulle auto di importazione, tra il prezzo più basso di listino, la pressione fiscale diversa e più leggera del paese estero da cui si acquista, l’ulteriore sconto che viene concesso (eh si, proprio come in Italia dal listino viene concesso uno sconto all’acquisto) si arriva anche a 8/9 mila euro di risparmio.
Il mio consiglio è quello di rivolgersi ad esperti, di sicuro non a concessionarie aperte da poco o che dal primo momento sembra evidente non vogliano fornire la documentazione richiesta; un vero professionista lo si vede da subito, saranno loro stessi ad informare e rassicurare dicendo che si occuperanno direttamente dell’importazione (quindi voi non sarete coinvolti in quella fase e quindi non figurate su nessun documento) e che vi forniranno il modello F24 del versamento dell’IVA.
Spero di aver fatto un po’ di chiarezza.
Buona giornata a tutti
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Torna a “Qashqai 2014 in dettaglio”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti