La cura dell'auto

Tutto quello che volevate sapere sul Next Generation Qashqai e che non avete mai osato chiedere.

Moderatori: DAMICOSILVIO, GIAN0612

DAMICOSILVIO
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5371
Iscritto il: giovedì 27 novembre 2014, 10:25
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: 1.5 dCi DPF euro5
Auto precedente: Fiat Punto
Colorazione: White Pearl Brilliant
Optional: Driver Assist + Pelle
Città: Pescara
Località: Pescara

Re: La cura dell'auto

Messaggioda DAMICOSILVIO » venerdì 29 maggio 2015, 10:59

Si, perchè sennò ... cancello a "votamazza"


legenda : "votamazza" modo di dire figurativo abruzzese, che richiama il roteare di una mazza con un braccio, facendo ampi cerchi per colpire il più alto numero di "nemici" attorno. Metodo di combattimento usato, ad esempio, dai gladiatori nelle arene.
Avatar utente
vandamme
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 721
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2015, 11:40
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Volvo S40
Colorazione: Nero
Optional: Safety + Connect
Città: Roma

Re: La cura dell'auto

Messaggioda vandamme » venerdì 29 maggio 2015, 13:16

http://arexons.it/it/prodotti/pulizia-l ... -e-insetti


Maniaciiiiiiii l'ho comprato e provato sulla mia bambina nera, sti piccioni infami hanno scambiato la mia bimba per un water, prima o poi compro un bazooka, cmq prodotto miracolosooooooooooo, riprende pure l'opacità del trasparente causato dalle cacchette di questi uccelli, pare che cag.....sampietrini, ihihhihi, hahahahaahah, li possino.
Costicchia ma merita ! :yes:
Avatar utente
Darione
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 1563
Iscritto il: domenica 5 ottobre 2014, 19:32
Status: al volante
Versione Qashqai: Acenta
Motore: QQ2014 - dCi 110 euro 6
Auto precedente: Opel Corsa
Colorazione: Bianco
Optional: Safety Pack
Città: Firenze
Contatta:

Re: La cura dell'auto

Messaggioda Darione » venerdì 29 maggio 2015, 13:18

Si vede che ai piccioni non gli è piaciuta la tua bambina nera............. :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
vandamme
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 721
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2015, 11:40
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: 1.5 dCi
Auto precedente: Volvo S40
Colorazione: Nero
Optional: Safety + Connect
Città: Roma

Re: La cura dell'auto

Messaggioda vandamme » venerdì 29 maggio 2015, 13:25

darione io me li inchiapp.....tutti sti' piccioni infami, solo sulla mia, sulle macchine dei colleghi e tra l'altro bianche o grigie niente!
SerGal50
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 1675
Iscritto il: giovedì 12 febbraio 2015, 16:21
Status: al volante
Versione Qashqai: Acenta Premium
Motore: QQ2014 - dCi 110 euro 6
Auto precedente: Ford Focus
Colorazione: Dark Metal Grey
Città: Piacenza

Re: La cura dell'auto

Messaggioda SerGal50 » venerdì 29 maggio 2015, 13:51

Da uno studio è provato che i piccioni prediligano le auto pulite e tirate a specchio!!! Anche loro guardano all'igiene!
Avatar utente
Darione
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 1563
Iscritto il: domenica 5 ottobre 2014, 19:32
Status: al volante
Versione Qashqai: Acenta
Motore: QQ2014 - dCi 110 euro 6
Auto precedente: Opel Corsa
Colorazione: Bianco
Optional: Safety Pack
Città: Firenze
Contatta:

Re: La cura dell'auto

Messaggioda Darione » venerdì 29 maggio 2015, 14:27

E poi si fa l'arrosto!
Avatar utente
Formha
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 3671
Iscritto il: sabato 21 febbraio 2015, 16:34
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: QQ2014 - DIG-T 115
Auto precedente: Fiat
Colorazione: Kad New Grey
Città: Brindisi

Re: La cura dell'auto

Messaggioda Formha » venerdì 29 maggio 2015, 15:13

Bingus ha scritto:Qui si torna al discorso che facevo prima (che poi è lo stesso di Quelo67): ad un utente medio serve davvero correre dietro a mille prodotti che comunque non ti daranno i risultati migliori perchè manca la base di partenza?
Alla fine per avere un'auto lucida ed idrorepellente basta una cera qualunque per auto che trovi nei brico, lavi l'auto l'asciughi e passi la cera, stop.
Il problema vero è preparare l'auto prima della cera (o del sigillante) e quello non è alla portata di tutti, ci vuole occhio e pratica per lucidare a dovere un'auto e se non lo fai bene rischi di peggiorare le cose.
Sai quante volte quando il sabato andavo in carrozzeria da mio suocero mi sono trovato davanti gente che portava l'auto a far lucidare perchè avevano provato a farlo loro in garage ed avevano combinato pasticci?
La cura dell'auto è un sito molto interessante e con gente in gamba, ma è un pochino fuorviante perchè leggendolo sembra che sia tutto semplice ma in realtà non è proprio così ;)
Lo stesso discorso vale per la cera d'api, una volta la si usava spesso, i carrozzieri la odiano perchè se poi c'è da intevenire sulla macchina c'è da tribolare per levarla, comunque c'è il rischio di formare aloni se non la si stende e non la si tira molto bene, con le cere per auto questo rischio è molto ridotto.

Mhà, perchè poi "mille prodotti"? Personalmente il discorso sul "ciò che serve all'utente medio" lo vedo molto soggettivo. Dipende, certo, la variabilità e ampissima e a volte c'è chi inizia in un modo molto approssimativo, per finir poi per appassionarsi e diventare senza volerlo un vero "detailer" o quantomeno, qualcosa di molto vicino. Così come c'è chi resta, per scelta, possibilità o per sue capacità, allo stadio iniziale, ...dipende! Comunque, dalle mie parti si dice "dove c'è gusto non c'è perdenza", per cui, va bene tutto, ...ma arrendersi in partenza per me è sbagliato e spigo perchè.

Per quella che è stata la mia esperienza, credo che la cosa più difficile, almeno all'inizio, sia capire esattamente cosa fa al caso proprio. In questo senso LCDA è molto utile, perchè con le guide che mette a disposizione e il forum (che occorre frequentare un minimo), chiunque può farsi un'idea di come affrontare in modo corretto le varie fasi. E non stà scritto da nessuna parte che bisogna partire per forza facendo TUTTO e subito, anzi, generalmente chi frequenta quel forum viene consigliato proprio nell'andar per gradi. Oggi grazie alla rete e alla condivisione dell'esperienza altrui, è possibile imparar tanto e in poco tempo: ...leggere i forum, guardare i video, aiuta in un modo una volta impensabile. Anche i nuovi prodotti aiutano moltissimo:

> Ho ritirato la macchina da poco e voglio far un semplice lavaggio che non influisca neanche sul quel pò di protettivo messu su dal concessionario? Nessun problema, ho prodotti potenti ma allo stesso tempo neutri e delicati che mi permettono di ottenere ciò che voglio, un'auto pulita e un minimo, ancora protetta. Son soddisfatto? Mi fermo, ...non lo sono? Leggo, mi informo e vado avanti!

> Ho letto diversi pareri e guide, ma non mi fido ancora nell' avventurarmi con protettivi duraturi, ma di difficile da applicazione? Non c'è problema, ci sono prodotti nati apposta per questo e pur essendo basati su principi nanotecnologici, sono alla portata di chiunque... Cere liquide in spray dall'applicazione semplicissima, dopo il lavaggio si spruzza si passa la MF e il gioco è fatto. Con il tempo si scopre che son ottimi prodotti, ma troppo poco duraturi? Bhè ci sono soluzioni che fanno al caso nostro: ...protettivi che si utilizzano come semplici Shampoo ma che in realtà si comportano come un sigillante, con proprietà lucidanti, idrofobiche e ...con maggior durata! Ottimo! Però magari son prigro e passare due volte lo shampo costa troppa fatica? Non c'è problema, esiste anche qualcosa che richiede meno fatica: ...sigillanti in Spray che essendo Wipeless, non hanno bisogno della manualità, per esser fissati, basta un colpo di idropulitrice subito dopo aver nebulizzato il prodotto! Risultato eccezionale e ancora più duraturo con nessuna fatica e un minimo d'accortezza! In seguito, sarà possibile un mantenimento ancora più semplice!

Da notare che tutte queste soluzioni non richiedono necessariamente una decontaminazione preventiva, se si fa ovviamente ancora meglio, ma proprio perchè pensati per "non addetti ai lavori" non richiedono necessariamente passaggi dove occorre molta esperienza. Ovvio che un professionista o un'utente esperto ne tirerà fuori il meglio, ma dipende tutto dalle aspettative. Personalmente credo che la maggior parte dell'utenza che li utilizza, sia già più che contenta di ciò che riesce ad ottenere per le proprie capacità/conoscenze.

D'altra parte, come detto, nessuno "nasce imparato" e tutti, anche gli utenti più esperti da qualche parte hanno iniziato, proprio così come gli altri! Tutto stà nel quanto si ha voglia imparare e quanto ci si voglia spingere, oggi i prodotti per ottenere grandi risultati con poco sforzo e poco impegno ci sono. Ovvio che chiunque può sbagliare, ma andando per gradi i "rischi" che si corrono son davvero minimi e comunque, "per far la frittata le uova occorre romperle", :grin: se proprio non le si vuol rompere sull'auto nuova di zecca, ci son sempre quelle vecchiotte di familiari, amici e conoscenti ben felici di un lavaggio ..."aggratis"! :mrgreen:

In buona sostanza, a mio avviso dire, "non lo faccio" a prescindere, perchè si giudica "complicato" un qualcosa che non si è mai neanche provato a fare, è un discorso che non stà in piedi. Dipende al solito solo da noi e da quanta voglia abbiamo di imparare e di fare una determinata cosa.

Scusate la lunghezza, ma la sintesi non è mai stato il mio forte. :-)
Fabio
rickyb75
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 1294
Iscritto il: lunedì 17 febbraio 2014, 16:33
Status: Ex
Versione Qashqai: 360
Motore: QQ2014 - dCi 130 2WD
Auto precedente: Volvo S40
Colorazione: Black Metallic
Optional: Safety + Connect
Città: FC

Re: La cura dell'auto

Messaggioda rickyb75 » venerdì 29 maggio 2015, 15:35

Condivido in pieno il tuo pensiero e l'approccio che ho avuto e sto avendo è proprio quello di farlo per gradi, informandomi e mi fermerò quando sarà sufficiente per me o tempo/fatica saranno superiori a quanto voglio/posso
Avatar utente
crisqq
tuning master
tuning master
Messaggi: 1184
Iscritto il: lunedì 30 marzo 2015, 15:53
Status: al volante
Versione Qashqai: Acenta
Motore: QQ2014 - DIG-T 115
Auto precedente: Fiat
Colorazione: Black Metallic
Optional: Safety + Connect
Città: Bareggio
Località: Bareggio

Re: La cura dell'auto

Messaggioda crisqq » venerdì 29 maggio 2015, 17:13

@formha...il mio problema non è "non lo faccio perché complicato" ma "non lo faccio perché ho paura di fare danni e poi di dover spendere soldi per risolverli"!! Sia chiaro non sono uno che non prova ma ci tengo alle mie cose e, cosa più importante, conosco i miei limiti!! Con questo ben vengano le guide...sono io che su alcune cose mi sento negato!! Ma forse solo perché non ho il giusto tempo da dedicarci!!
Negli occhi di mio figlio vedo tutto l'amore che provo per mia moglie.... :rolleyes:
Bingus
qqNewUser
qqNewUser
Messaggi: 23
Iscritto il: martedì 24 marzo 2015, 19:31
Status: aspirante
Auto precedente: Seat
Città: Piacenza

Re: La cura dell'auto

Messaggioda Bingus » venerdì 29 maggio 2015, 18:02

Formha ha scritto:Da notare che tutte queste soluzioni non richiedono necessariamente una decontaminazione preventiva, se si fa ovviamente ancora meglio, ma proprio perchè pensati per "non addetti ai lavori" non richiedono necessariamente passaggi dove occorre molta esperienza.

Qui mi permetto di contraddirti, la stragrande maggioranza dei prodotti sul sito LCDA sono professionali e non per non addetti ai lavori, che poi il web metta a disposizioni siti dove chiunque può reperire tutto è un altro paio di maniche, ma nei normali negozi di autoforniture difficilmente troverai certe cose e quelli che trovi credimi che sono piuttosto blandi.
Il succo del mio discorso però è un altro (forse ti è sfuggito), e riguarda anche le auto nuove perchè credimi che spesso e volentieri un'auto nuova richiede una lucidatura (anche se a occhi inesperti non si nota).
Ora: quei prodotti e le tecniche di detailing nascono per le auto fuoriserie, poi sono diventati un po' una moda (o forse è la gente che può spendere di più), un detailer PRIMA di sigillare un'auto che fa?
La decontamina e LA LUCIDA A SPECCHIO; solo così i prodtti che verranno messi in seguito daranno il massimo e solo su un'auto lucidata a questo modo hanno senso le tecniche di lavaggio volte a ridurre al minimo il contatto con la carrozzeria per evitare qualunque cosa che possa portare a rovinare quella lucidatura.
Detto molto francamente la mia opinione è che se non hai un'auto lucidata come si deve, prenditi tutti i prodotti che vuoi, mille panni in mf (c'è chi asciuga l'auto con l'apparecchio che si usa per soffiare le foglie in giardino per non toccarla), sigilla fai quello che vuoi ma non otterrai risultati molto differenti rispetto ad una semplice ceratura post lavaggio con un prodotto diciamo così da banco.
Credimi sulla parola se ti dico che non basta leggere qualche guida per imparare a lucidare un'auto come si deve (e mi permetto di dirlo perchè so di cosa parlo)
Poi è ovvio che se uno si fa prendere dalla passione è giusto che faccia ciò che gli piace, che si dia da fare per imparare cose nuove, ecc.
Io dico soltanto che bisogna avere bene le idee chiare su ciò che si fa, e non mi riferisco a te il mio è un discorso generico ;)

Personalmente credo che la maggior parte dell'utenza che li utilizza, sia già più che contenta di ciò che riesce ad ottenere per le proprie capacità/conoscenze.

Certo, ma se lo stesso risultato lo potessi ottenere tribolando la metà e spendendo un quinto? ;)
Ciao
Massimo
Avatar utente
Formha
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 3671
Iscritto il: sabato 21 febbraio 2015, 16:34
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: QQ2014 - DIG-T 115
Auto precedente: Fiat
Colorazione: Kad New Grey
Città: Brindisi

Re: La cura dell'auto

Messaggioda Formha » sabato 30 maggio 2015, 18:57

Guarda puoi permetterti di "contraddirmi" quanto vuoi Bingus, :grin: nessun problema, resta un tuo parere, così come il mio. ;-)
Detto questo, a me non è sfuggito proprio nulla, anzi, a questo punto è probabile che non mi sia riuscito a spiegare bene io o che non abbia afferrato tu, ...dipende, tutto è possibile. :grin: In ogni caso, se rileggi bene, non ho mai detto il contrario di ciò che dici te mi pare, cose piuttosto note del resto su cui non si può non concordare, ma se ho omesso qualche argomento, è perchè non era il momento di scendere nel dettaglio, volevo solo farmi capire.

Comunque LCDA è un rivenditore delle mie parti (il mitico Antonio :-) ) che semplicemente rivende una gamma molto vasta di prodotti specifici che vanno da prodotti da ipermercato (alla portata di tutti), sino a prodotti molto specialistici e che oltre da loro, è possibile avere solo ordinando direttamente per importanzione e che richiedono estrema cautela nell'impiego. Anche quelli "da Iper" venduti da loro però, son prodotti di marca che generalmente hanno anche una versione "prò" (di solito venduta in quantitativi maggiori senza erogatore). Di solito la versione Prò è anche leggermente diversa come efficacia, (ma siamo li), oltre che richiedere una diluzione che quella "da banco" non richede e che permette trattamenti di mantenimento che una versione ready to use non consente.

A me sembrava di averlo scritto piuttosto chiaramente (è ancora li, nero su bianco nel citato) che in ogni caso l'applicazione ideale è sempre quella previa decontaminazione, (e ripeto, mi son limitato a quella solo per farmi capire, parlar d'altro non era lo scopo del post). Il "ma non indispensabile" significava che con quella serie di prodotti è possibile comunque ottenere dei risutlati anche senza, proprio perchè pensata per gente che la "decontaminazione" non sa neanche cos'è e vuole qualcosa di veloce e pronto all'uso. Ovviamente, come scritto, dipende dai risultati che ci si aspetta, ...ma non essendo questo in un covo di aspiranti detailer :grin: , credo che le aspettative siano molto ridimensionate. ;-)

Personalmente non credo che qui fra noi nessuno corra il rischio di ritrovarsi con una "cotta da rotorbitale" :grin: (sempre risolvibile anche quella) e credo che sperimentare per gradi partendo dalle prime fasi, sia il miglior modo di procedere in modo sicuro, sempre se si ha testa/voglia/tempo di fare. Nessuno qui obbliga nessuno, condividiamo esperienze personali, stà alla testa di ognuno trarne o meno insegnamento e sviluppare poi per proprio conto. Personalmente trovo che sia produttivo passare ad altri le proprie esperienze e che lo sia molto meno, limitarsi a dire che è inutile perchè è roba da professionisti. Si forniscono solo elementi di valutazione in più...

Rispetto al passato, per fortuna oggi esiste un'esperienza collettiva messa in rete, che non produce professionisti, ma permette di capire di cosa si stia parlando e fornisce le basi per partire e magari, anche crescere. Non basterà di certo leggere una guida per lucidare un'auto, ma da qualche parte credo occorrerà iniziare e quella guida, quel video, quel tutorial, iniziano ad esser merce preziosa quando si vogliono almeno capire i termini del discorso. Magari poi c'è chi del gloss gli importa una cippa lippa e di tutto l'ambaradan, gli frega solo dell'aspetto "protezione" e se pur vero che a volte le cose coincidano, magari riesce comunque a raggiungere il proprio scopo, sempre un passo alla volta. Al solito, il mondo è bello perchè vario. ;-)

Spero d'essermi riuscito a farmi capire. ;-)
Fabio
Bingus
qqNewUser
qqNewUser
Messaggi: 23
Iscritto il: martedì 24 marzo 2015, 19:31
Status: aspirante
Auto precedente: Seat
Città: Piacenza

Re: La cura dell'auto

Messaggioda Bingus » sabato 30 maggio 2015, 21:06

Formha ha scritto:
A me sembrava di averlo scritto piuttosto chiaramente (è ancora li, nero su bianco nel citato) che in ogni caso l'applicazione ideale è sempre quella previa decontaminazione,


L'applicazione ideale è dopo decontaminazione e lucidatura, questo per ottenere il massimo del risultato, la sola decontaminazione non basta ad esaltare al massimo la lucentezza della carrozzeria
(e ripeto, mi son limitato a quella solo per farmi capire, parlar d'altro non era lo scopo del post). Il "ma non indispensabile" significava che con quella serie di prodotti è possibile comunque ottenere dei risutlati anche senza, proprio perchè pensata per gente che la "decontaminazione" non sa neanche cos'è e vuole qualcosa di veloce e pronto all'uso.

Beh qui siamo nella sezione del nuovo QQ, quindi di macchine abbastanza nuove; prova ad asciugare un'auto di qualche anno mai decontaminata e lucidata con un panno in microfibra di quelli di lcda (che sono otttimi) e poi mi racconti in che stato sono (secondo me si sfibrano presto) ;)
Ovviamente, come scritto, dipende dai risultati che ci si aspetta, ...ma non essendo questo in un covo di aspiranti detailer :grin: , credo che le aspettative siano molto ridimensionate. ;-)

Io penso invece che si possano avere comunque ottimi risultati, basta solo sapere quello che si sta facendo e sapere come rimediare ad eventuali errori, altrimenti poi si piange ;)
Personalmente non credo che qui fra noi nessuno corra il rischio di ritrovarsi con una "cotta da rotorbitale"

Presente :D essendomi stufato di andare da mio suocero a farmi prestare la sua lucidatrice (che tra l'altro è rotativa e quindi da usare con molta attenzione) presto prenderò la ero600 pro, giusto per non dover sempre dipendere da altri (e sentirmi ogni volta ripetere le solite cose sull'attenzione durante l'uso) ;)
Personalmente trovo che sia produttivo passare ad altri le proprie esperienze e che lo sia molto meno, limitarsi a dire che è inutile perchè è roba da professionisti. Si forniscono solo elementi di valutazione in più...

Veramente io non ho detto questo, io ho detto che trovo superfluo (non sbagliato) fare un lavaggio diciamo da detailer, decontaminare o non decontaminare, sigillare, ecc., se non si ha un'auto lucidata a dovere, perchè in questo caso ottieni lo stesso risultato di lucentezza ed idrorepellenza usando la cera mirage che trovi al brico senza sbattimenti di sorta.
Voglio dire: se uso il top dei prodotti voglio il top dei risultati, tutto qui.
Poi ripeto ognuno fa ciò che più gli piace e come dici tu si inizia con il lavaggio, magari ci si appassiona e si approfondisce il tutto e chissà potrebbero nascere nuovi detailers marcati QQ :D
Non basterà di certo leggere una guida per lucidare un'auto, ma da qualche parte credo occorrerà iniziare e quella guida, quel video, quel tutorial, iniziano ad esser merce preziosa quando si vogliono almeno capire i termini del discorso.

Tutto è utile per imparare, però in certi casi la teoria non basta ;)
Anzi visto che sei della zona di lcda, mi pare che a metà giugno facciano un corso di lucidatura, se fossero stati più vicini io mi sarei iscritto sicuramente giusto per migliorare la tecnica (c'è sempre da imparare), se a te la cosa interessa potresti approfittarne
Magari poi c'è chi del gloss gli importa una cippa lippa e di tutto l'ambaradan, gli frega solo dell'aspetto "protezione" e se pur vero che a volte le cose coincidano, magari riesce comunque a raggiungere il proprio scopo, sempre un passo alla volta.

Guarda che qualunque cera offre protezione (anche quella dei bricocenter), anzi spesso le cere veramente buone a livello di protezione sono superiori ai sigillanti, solo che durano meno
Oggi sono andato in un autoricambi a prendere 2 lampadine ed ho scoperto che tratta la linea meguiar's, i prodotti li trovi su http://www.meguiars.it/home/, come puoi vedere sono diversi da quelli in vendita nella sezione meguiar's di lcda, anche se non essendo un tecnico non so dire quanto siano diversi da quelli professionali, sono diciamo così per hobbisti e venduti a caro prezzo, eppure mi diceva il negoziante (che conosco da anni) che stanno andando a ruba, "il marchio tira e la gente compra" (parole sue) :D
Si vede che il detailing sta diventando una moda, però quando ho visto un coso da montare su un trapano per "scimmiottare" una rotorbitale http://www.meguiars.it/product/494 mi è preso un colpo, vorrei proprio vedere lucidare un'auto con quel coso montato su un trapano, avrebbe una forma poco pratica e non si riuscirebbe a fare la giusta pressione sulla carrozzeria, tra l'altro costa pure 70 euro + i tamponi per i vari tipi di graffi da rimuovere quando con 115 prendi la ero600 pro.
Prevedo molto lavoro di rilucidatura per i carrozzieri della zona :D
Ciao
Massimo
Avatar utente
Formha
qqLegend
qqLegend
Messaggi: 3671
Iscritto il: sabato 21 febbraio 2015, 16:34
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: QQ2014 - DIG-T 115
Auto precedente: Fiat
Colorazione: Kad New Grey
Città: Brindisi

Re: La cura dell'auto

Messaggioda Formha » domenica 31 maggio 2015, 18:22

Bingus, perdona, ma con tutta la simpatia che ho per te, :grin: ...così rischiamo di diventar rindondanti (e oltretutto annoiare chi legge): ...quando scrivo "(e ripeto, mi son limitato a quella solo per farmi capire, parlar d'altro non era lo scopo del post)" stò già ripetendo il concetto che mi son limitato ad accennare solo alla decontaminazione (senza accennare alla lucidatura) perchè lo scopo del post era un'altro e non era il caso di addentrarmi in altri passaggi. :rolleyes: Non so come lo devo scrivere più...

Ora, detto questo, se qui c'è chi ha (giustamente) paura ad addentrarsi in fasi del detailling "a rischio" dov'è richiesta esperienza, io sinceramente mi sento di consigliare di andar per gradi, anche iniziando con il semplice lavaggio, ma fatto a regola d'arte e con i prodotti giusti, in modo da poter prendere le giuste abitudini e familiarità con procedure importanti, (come ad es. la corretta diluzione dei prodotti) in base alle proprie necessità. Son tutte cose queste che non fanno alcun danno e che gettano le basi se poi si vorrà proseguire nelle fasi successive. Tra le altre è anche l'unica strada da percorrere se si ha sù ancora del protettivo che non si vuol levare.

Del resto come dicevo, è possibile successivamente con alcuni appositi prodotti, far esperienza persino in qualche fase successiva, senza ancora correre grandi rischi. Questo Topic è un esempio tipico di come si possano ottenere già buoni risultati di protezione con poca esperienza e impiegando poco tempo (sempre molto prezioso). In questo caso, è stata presa in considerazione anche una situazione limite che avrebbe richiesto in realtà un trattamento classico. Ma l'esperimento privo dei passaggi intermedi (niente clay e lucidature varie): solo semplice lavaggio (ma a regola d'arte) + protezione (...per di più diluita più dello standard) e stop, ...è servito proprio a capire l'efficacia che avrebbe potuto ottenere un utente medio con le necessità iniziali di cui sopra (poca esperienza e poco tempo a disposizione). Ovviamente lo scopo era anche testare la validità del protettivo impiegato con diluzioni "da mantenimento" in condizioni limite. Bhè, a quanto pare la cosa ha funzionato ed ha anche un suo senso, sopratutto limitandosi a valutare beading e conseguente sheeting della protezione, ovvio che per raggiungere aspetti anche di glossing da detailing, occorreva percorrere (e bene) tutte le tappe omesse. Ma dipende sempre da quali siano le reali esigenze e i risultati visibili in quella discussione, a molti possono già star bene.

Il riferimento alla "cotta da rotorbitale" :grin: (bell'attrezzo la ero600 pro, forse uno dei più diffusi), era solo per far capire che l'utente medio che ci legge qui, non credo abbia grandi pretese e che se è vero che da un lato la passione per il detaling stà diventando un pò una moda, dall'altra credo che sia anche merito di prodotti sempre più validi e semplici da applicare, sopratutto "veloci": ...se una volta dovevo spendere quell'oretta (e anche più) per stendere una cera standard, oggi è possibile ottenere risultati anche migliori in un quarto del tempo e con molta meno fatica. Le case l'hanno capito e si muovono proprio in questa direzione, (parere condiviso da Marco Mattioli, general manager Ma-Fra ;-) )

Riguardo la differenza fra prodotti da banco e gli stessi in verisone "Prò", personalmente ho potuto sperimentare ad es. la differenza fra il Last Touch Express di Ma-Fra in versione con erogatore spray da 500mlt. (venduto sia negli Iper che da LCDA) in configurazione ReadyTo Use e lo stesso in tanica da 2lt. (venduto da LCDA) da diluire 1:1, ...apparentemente lo stesso prodotto, in realtà con resa leggermente diversa. Lo stesso dicasi per tutti gli altri prodotti che ho provato nelle due configurazioni, (non solo Ma-Fra, ma anche per es. CarPrò).

A questo punto però chiudo, non vorrei annoiare. ;-)
Fabio
Bingus
qqNewUser
qqNewUser
Messaggi: 23
Iscritto il: martedì 24 marzo 2015, 19:31
Status: aspirante
Auto precedente: Seat
Città: Piacenza

Re: La cura dell'auto

Messaggioda Bingus » domenica 31 maggio 2015, 22:53

Beh, mi inchino alla tua conoscenza di questi prodotti :)
Forse io sono condizionato dai tanti ragazzotti (ed anche gente più avanti negli anni) che venivano in carrozzeria dopo tentativi di fai da te per far sistemare i casini che avevano combinato, ma alla fine una lavata ed un passaggio di protezione male non fanno, il di più è a discrezione di chi se la sente
Ciao
Massimo
DAMICOSILVIO
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5371
Iscritto il: giovedì 27 novembre 2014, 10:25
Status: al volante
Versione Qashqai: Tekna
Motore: 1.5 dCi DPF euro5
Auto precedente: Fiat Punto
Colorazione: White Pearl Brilliant
Optional: Driver Assist + Pelle
Città: Pescara
Località: Pescara

Re: La cura dell'auto

Messaggioda DAMICOSILVIO » domenica 31 maggio 2015, 23:03

Formha, sei il non plus ultra della pulizia auto!
Ma ora sto notando una cosa...
c'hai pure il nick che sembra il nome di un detergente !!! :lol: :lol: :lol:
... e Bingus non è da meno !!! :lol:

.... dapprima trattate con del Formha diluito in acqua, asciugate con cura e ripassate con il Bingus fino a completo assorbimento. .. :lol: :lol: :lol:
(si fa pe' ride eh !...)

Torna a “Qashqai 2014 in dettaglio”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti