AnticipazioniEventi

Lo chiameremo Juke

Nissan Juke

I primi vagiti li strillerà il 10 febbraio, in occasione della presentazione ai media. Ma la prima uscita in pubblico la farà già a Marzo, al prossimo Motorshow di Ginevra.
Se ne parla da tanto, ma adesso abbiamo la prima foto ufficiale del babyQashqai, concepito per offrire una ventata di aria fresca al consumatore europeo.

Nel panorama anonimo ed uniforme delle piccole city car l’ultima novità è stata la cinquecento ed il successo è stato immediato. Tuttavia, seppur accattivante, la piccola di Fiat non ha rappresentato una vera e propria auto innovativa, semmai una riedizione aggiornata e corretta di un’auto di successo.
Nissan, invece vuol ripetere la sfida alle convenzioni già vinta alla grande con Qashqai e ritagliarsi un’altra nicchia esclusiva nel segmento, allettante, delle piccole compatte, posizionando la Juke tra la Note ed il crossover Qashqai.

La concept car Qazana introdotta lo scorso anno aveva suscitato interesse e curiosità. Ispirata dal semplice desiderio di “divertimento sopra le ruote” la concept si presentava come un crossover 4×4 maschio, agile e rude, disegnato come un ibrido tra un moderno dune buggy e una moto quad.
Il risultato era bizzarro e somigliava ad un’auto da iscrivere ad un rally Parigi-Dakar. La cosa più curiosa era il sistema di apertura delle portiere posteriori che facevano a meno del tradizionale “pilastrino” centrale, a favore di un ampio e comodo vano di accesso. Ci siamo sempre chiesti se questa soluzione originale sarebbe apparsa nel baby-qq e a giudicare dalla foto sembrerebbe di no. Infatti si vede un’unica maniglia. Ma a ben guardare si intravede anche una profilatura che lascia pensare ad una portiera posteriore: Juke avrà due classiche e normalissime portiere o sarà una quattro porte (più una) con un qualche sistema innovativo di accesso? Dovremo attendere il 10 febbraio per saperlo.
Quello che ci sembra è stato mantenuto è la cintura alta che sottolinea la sensazione di forza e robustezza nella parte bassa, mentre la linea slanciata del tetto e il profilo delle finestrature suggerisce un assetto sportivo assente nelle tradizionali 4×4.
Chi ha pensato quindi che Nissan volesse solo giocare con Qazana, ora deve ricredersi. Il design all’esterno mantiene i nuovi fari frontali allungati ed i passaruota bombati e sovradimensionati, immensi, in stile cartoni animati.
Dalla foto non possiamo vedere se il Juke manterrà anche le luci di coda a forma di boomerang di ispirazione 370-Z, per non parlare della console centrale interna di stile motociclistico, ma pare che entrambe siano previste.
In conclusione, ci pare che Nissan stia tentando con convinzione alcuni azzardi stilistici senza scendere a compromessi. E questo, in un panorama di auto fotocopia, ci piace davvero.